Fino a 25.000 Euro per “Digitalizzazione dello Spettacolo e delle altre Attività Culturali dal Vivo”

uomo e donnna che danzano

Disponibile un contributo a fondo perduto fino a 25.000 Euro per Progetto e per MPMI (massimo 75% dell’importo complessivo del Progetto ammesso) rivolto ad Operatori dello Spettacolo dal Vivo o Operatori di Altre Attività Culturali dal Vivo, per progetti di “Digitalizzazione dello Spettacolo e delle altre Attività Culturali dal Vivo” con sede operativa nella regione Lazio. SCADENZA 22 OTTOBRE.

L’Avviso mira a migliorare l’efficienza e l’organizzazione di tali operatori culturali favorendo l’adozione di tecnologie digitali che possano anche ampliare le modalità di fruizione delle attività culturali offerta e la customer experience degli spettatori e partecipanti, innovando tale settore e rendendolo più competitivo e resiliente in quanto meno dipendente dalla sola interazione fisica.

Sono ammissibili progetti che prevedono l’adozione di una o più soluzioni o sistemi digitali, finalizzate a:

A. migliorare la produzione dello spettacolo e delle altre attività culturali dal vivo e innovarne la fruizione mediante, a titolo esemplificativo: realtà aumentata, realtà virtuale, sensori intelligenti, internet of things, tecnologie per “scenografie virtuali”, sistemi per l’interazione con il pubblico, digitalizzazione del palcoscenico e delle sale (luci, audio, video, effetti speciali, altro), montaggio o altri trattamenti digitali di dati audiovisivi, altro;

B. migliorare la vendita e la fruizione dello spettacolo e delle altre attività culturali dal vivo e delle sue riproduzioni mediante, a titolo esemplificativo: sistemi di prenotazione e pagamento digitali (con relativi sistemi di profilazione, fidelizzazione, scontistica, pagamento, altro), digital marketing (comunicazione e promozione basate sul web, sull’uso dei social, dei dispositivi mobili, altro), e-commerce, servizi front-end, digitalizzazione di materiali e archivi analogici o cartacei, nuove modalità di fruizione telematica (canali digitali, streaming, web radio, web tv, altro), altro;

C. migliorare l’organizzazione dei produttori e degli organizzatori di spettacoli e altre attività culturali dal vivo mediante, a titolo esemplificativo: soluzioni o sistemi digitali per l’archiviazione, l’amministrazione (fatturazione elettronica, gestione del personale, dei diritti di autore, dei fornitori, altro), la logistica, la sicurezza (sistemi antiintrusione, videosorveglianza, altro), altro.

Il bando completo è disponibile sul sito dedicato della Regione Lazio che puoi raggiungere cliccando qui.

e-max.it: your social media marketing partner