Indipendentemente dagli obblighi di legge usare un buon sistema di biglietteria come ticka, stabile, certificato , verificato ed omologato, rappresenta un vantaggio per chiunque svolga un'attività in cui sia prevista la gestione di vendita di biglietti o abbonamenti:

  • semplicità di gestione
  • riduzione del rischio di errore in contabilità
  • strumenti per il marketing tradizionale, web e social

Chi non rientra nelle categorie di soggetti che devono dotarsi di una biglietteria automatizzata può usare ticka in emulazione di smart card ed ottenere comunque tutte le funzionalità del sistema, in base ai moduli che ha scelto di acquistare ed attivare.

 

Chi deve adottare una Biglietteria Automatizzata o Misuratore Fiscale SIAE

In generale i soggetti che devono certificare i corrispettivi mediante emissione di titoli di accesso attraverso apparecchiature certificate da Enti specifici ed omologate da Agenzia delle Entrate - comunemente noti come biglietterie automatizzate o biglietterie SIAE - sono:

  • chi organizza abitualmente attività di intrattenimento (con ricavi superiori a 25.822, 84 euro)
  • le imprese che effettuano abitualmente prestazioni relative ad attività di spettacolo - (con volume d'affari superiore a 25.822, 84 euro elevati a 50.000 euro nel dicembre 2003)

Esempi di attività di spettacolo sono: esecuzioni musicali, spettacoli teatrali, spettacoli cinematografici, spettacoli sportivi, mostre, fiere ed esposizioni.
Esempi di attività di intrattenimento sono: esecuzioni musicali ed intrattenimenti danzanti, sale da gioco, bowling e go-kart.

Attenzione, la circolare di Agenzia delle Entrate n. 34 del 27 giugno 2003, al paragrafo 1.4, ha specificato che per i seguenti soggetti:
a) soggetti che svolgono attività di intrattenimento anche in combinazione con altre e che nell'anno solare precedente a quello in oggetto hanno conseguito ricavi (non volume d'affari) non superiori a 25.822, 84 euro
b) soggetti che svolgono attività spettacolistiche e che nell'anno solare precedente hanno realizzato un volume di affari (non ricavo) inferiore a 25.822,84 euro, limite che è stato poi elevato a 50.000 euro dall'articolo 2, comma 59, della legge 24 dicembre 2003, n. 350)
In entrambi i casi gli organizzatori di manifestazioni di intrattenimento o di spettacolo devono prendere in considerazione la totalità delle entrate che concorrono alla formazione dei ricavi (attività di intrattenimento) o del volume d'affari (attività di spettacolo).

ticka è un sistema di biglietteria automatizzata omologato SIAE flessibile e completo; scopri le versioni standard, i moduli con cui configurare un sistema personalizzato oppure le funzionalità della versione service.  

Chi può adottare una Biglietteria Automatizzata

Anche in assenza di condizioni di obbligo l'adozione di una biglietteria automatizzata offre molte opportunità, che sollevano l'organizzatore da pesanti e dispendiosi adempimenti cartacei e forniscono tanti strumenti utili per una gestione moderna e marketing oriented del proprio sistema di gestione degli ingressi.

Strumenti utili come la vendita online, la gestione di coupon da condividere sui social network, la possibilità di gestire abbonamenti o biglietti open può essere sicuramente interessante anche in mancanza di una smartcard per la certificazione dei corrispettivi.

Per i soggetti che non sono soggetti a normativa SIAE ticka può essere configurato secondo le proprie esigenze, scegliendo quali moduli attivare aggiungendoli alla versione base.

Chiedete subito una demo, o di essere contattati, compilando la form sottostante.