Vendita all'estero di prenotazioni per spettacoli ed eventi in Italia

Molte realtà legate al mondo del teatro e degli spettacoli, comprese le attività concertistiche, hanno nel tempo stretto accordi importanti con fornitori - soprattutto con sedi all'estero - che fanno incoming turistico con un'impronta culturale.
Questi soggetti si occupano di promuovere al pubblico del loro paese la vendita di biglietti per assistere a spettacoli che hanno luogo in Italia, in concomitanza con una loro vacanza o con un pacchetto viaggio dedicato in funzione dello spettacolo prenotato.

In cambio di quanto pagato il pubblico riceve un voucher di prenotazione (a prezzo più o meno maggiorato) che poi deve cambiare in cassa quando arriva sul luogo dello spettacolo, teatro, museo o sala concerti che sia. A quel punto l’organizzatore emette un titolo, in cambio di un pezzo di carta o di una prenotazione digitale, senza che avvenga alcuna transazione di denaro. Denaro che sarà versato all’organizzatore dal “promoter” estero a un certo numero di giorni dal fine mese, in base agli accordi commerciali in essere.

Tutto questo a nostro parere non è in regola con la normativa attualmente in vigore, che prevede l’emissione del titolo nel momento in cui si verifica il pagamento, ed espone gli organizzatori al rischio di una sanzione anche molto pesante, oltre a creare file e assembramenti in biglietteria che sarebbe opportuno evitare sempre, ancora di più in questo momento in particolare.

Siamo consapevoli però di come per molti organizzatori questo sia il canale di vendita più importante, con casi in cui oltre il 90% dei biglietti è venduto con queste modalità, e quindi non possono permettersi di perderlo.
Per questo motivo con ticka è possibile gestire le reti di vendita rispettando la normativa grazie al Portale per la creazione di una rete di vendita con cui è possibile dare un accesso riservato a terzi con i quali si ha, o si intende instaurare, un rapporto di collaborazione.

Attraverso l’uso di questo portale è possibile:

  • assegnare ai venditori un listino e modalità di pagamento appositamente pensate per loro;
  • gestire l'incasso al momento dell'acquisto o a consuntivo (per mantenere gli eventuali accordi commerciali esistenti);
  • emettere i titoli in versione e-ticket nel momento in cui sono pagati al venditore, ed evitare file in cassa;
  • avere appositi report che permettono di conoscere facilmente e in tempo reale il venduto di un Punto Vendita.

Questo è solo uno dei motivi che rendono ticka uno dei sistemi di biglietteria più completi sul mercato, per scoprirne altri puoi leggere Caratteristiche e funzionalità offerte dal sistema di biglietteria.

 

e-max.it: your social media marketing partner